Estrazione di Carota

Carotaggio - Norma UNI EN 12504-1/2009

 

La valutazione della resistenza meccanica di un calcestruzzo in opera può essere valutata con una prova di carotaggio, estraendo provini cilindrici  del calcestruzzo mediante carotatrice, permettendo di effettuare la prova di compressione in laboratorio dei provini cilindrici prelevati in sito.

Le nostra carotatrice permette di effettuare fori con diametri di circa 7, 10, 12 cm scelti, tendendo al diametro massimo, in funzione delle difficoltà del sito.

 

 

MODALITA’ ED AVVERTENZE ESECUTIVE (D.M. 14/01/2008): in fase di prelievo e prima dell’esecuzione della prova di compressione assiale, come si evince anche dall’art. C.11.2.6 della Circ. Min. Infr. e Trasporti 02/02/2009 nr. 617, occorre prestare particolare attenzione in modo che:

- Il diametro delle carote sia superiore ad almeno tre volte il diametro massimo degli aggregati (normalmente non inferiore a 100 mm);

- le carote prelevate e destinate a prove di laboratorio non contengano porzioni di ferri d’armatura; è quindi fondamentale, prima dell’estrazione, procedere all’esecuzione di una prova pacometrica che individui correttamente la posizione delle barre all’interno del conglomerato in modo da evitarne il taglio;

- per ciascuna area di prova sia prelevato un insieme statistico composto da almeno tre carote al fine di garantire una stima attendibile delle caratteristiche di resistenza indagate;

- il rapporto tra la lunghezza ed il diametro dei provini sia uguale a 2 o comunque superiore ad 1 ed inferiore a 2;

- Sia durante il prelievo che nella fase successiva di deposito in attesa di rottura è importante evitare che i provini  siano sottoposti ad essicazione all’aria;

- nella stesura del piano di prelievo si deve tener presente che la resistenza del calcestruzzo dipende dalla posizione del getto;

- il campione sottoposto a prova di compressione presenti perfetta planarità ed ortogonalità delle superfici di appoggio e, durante il taglio a tal fine, il campione rimanga indisturbato.

 

Per valori di resistenza del calcestruzzo indurito vedasi  il D.M. 14/01/2008 (Cap. 11.2.10.1).