Organizzazione

 DESCRIZIONE ITER AMMINISTRATIVO

  

La Richiesta di prova viene redatta in apposito stampato, differenziato per tipo di prova da eseguire (vedi MODULISTICA)  nel quale vengono riportati, a cura del Direttore Lavori:

  • il numero dei provini da sottoporre a prova con l’indicazione della data di prelievo, degli estremi del verbale di prelievo, del  contrassegno riportato sul provino, nel caso delle barre d’acciaio viene indicato il diametro nominale  e l’acciaieria produttrice della posizione del provino nelle strutture ed il cantiere di provenienza;
  • dati del soggetto Committente dei lavori;
  • dati del soggetto a cui intestare la fattura con relativi dati fiscali;
  • la richiesta di accettazione deve contenere firma e timbro del richiedente Direttore dei Lavori, Collaudatore,Verificatore delle strutture;
  • A detta richiesta viene allegata:

a)    la ricevuta del versamento mediante  c/c postale, compilabile e stampabile vedi (Home-Modulistica-bollettino)  o bonifico; (il costo  della prova può essere effettuato con apposito programma, vedi home-Modulistica-calcolo tariffe, oppure home-altro-Tariffe o richiedendolo telefonicamente all’Ufficio Accettazione;

b)    l’autorizzazione al trattamento dei dati personali a firma del Direttore Lavori, vedi (Home-modulistica-prove di laboratorio-Informativa Privacy o Home-altro-Privacy)

 

Accettazione

  • La richiesta di prova, completa in ogni sua parte e con i relativi allegati [privacy, quietanza di pagamento,in alternativa il pagamento può essere effettuato direttamente presso l’Ufficio Accettazione tramite POS (carta di debito o  di credito)], deve essere consegnata al responsabile dell’Ufficio Accettazione, il quale previo controllo, provvederà alla compilazione del Verbale di Accettazione (blocco in triplice copia, prenumerato e  siglato dal Dirigente Scolastico) e alla trascrizione nel Registro Accettazione (blocco prenumerato e siglato dal Dirigente Scolastico);
  • Una copia della richiesta di prova con il verbale di accettazione (prenumerato e bollato) viene consegnata al richiedente (varrà come ricevuta idonea al ritiro del certificato di prova), un’altra allo sperimentatore (copia di lavoro),l’originale viene archiviata, contemporaneamente viene emessa la relativa fattura;

 

 Esecuzione della prova

lo sperimentatore, con l’ausilio dell’apposita attrezzatura, esegue la prova, i risultati, stampati sul report, vengono trascritti sulla minuta  che riporta la firma dello sperimentatore. Successivamente i dati della prova vengono trascritti al computer nel certificato, che riporta la firma dello sperimentatore, del Direttore del Laboratorio e del Dirigente Scolastico.

 

Conservazione del materiale provato

I provini, dopo essere stati provati, vengono conservati in laboratorio per almeno venti giorni per poi essere smaltiti  presso discariche autorizzate

 

Rilascio del certificato

Il certificato, viene protocollato in uscita in apposito registro dei certificati, che risulta  anch'esso   

Numerato e siglato dal Dirigente Scolastico.

 In esso viene riportato:

 a) il numero e la data del certificato;

 b) il numero  di accettazione (che coincide con lo stesso numero del verbale di accettazione);

 c) numero della fattura

 d) estremi della richiesta di prova;

 e) tipo di prova;

 f)  data di ritiro del certificato;

 g) firma di chi ritira il certificato.

 

 Archiviazione

La copia in originale della richiesta di prova, con il verbale di accettazione, del certificato  e della fattura vengono  archiviati  in appositi classificatori, distinti per anno solare e conservati.